Genialloyd si conferma come la migliore azienda assicurativa in termini di presenza online.

Sul podio dell’indice ranking Bem Research vediamo al primo posto la società del gruppo Allianz, affiancata dal gruppo italiano Generali.

Il primo posto in classifica, secondo il ranking Bem Research, è stato attribuito a Genialloyd poiché ha effettuato la migliore prestazione sul web nel mese di marzo 2017. Rispetto a febbraio c’è stato un aumento dell’indice Bem Rank dell’1,6% e del 30% rispetto alle performance dell’anno precedente.
Al secondo posto abbiamo Generali, con un miglioramento rispetto sia al mese di marzo sia all’anno precedente.
All’ultimo gradino del podio c’è Zurich che, rispetto al mese di febbraio, ha guadagnato un posto in classifica.
Quarto e quinto posto sono occupati rispettivamente da Direct LIne (in calo rispetto a febbraio) e Quixa, compagnia del gruppo Axa. Seguono poi in ordine Allianz, Genertel, Prima Assicurazioni, Linear e Unipol SAI.

In una visione totale, la media del Bem Rank per le sedici compagnie assicurative citate, figuranti nei primi dieci posti della classifica, è più o meno pari a 33,3 punti (in calo del 2% rispetto a febbraio).

Genialloyd ha conquistato la vetta in base ad alcuni parametri che la rendono propensa e produttiva a livello digitale: motra un’alta capacità di essere rintracciata sul web, il sito ha una forte velocità di caricamento e risponde a tutte le caratteristiche base dell’usabilità ed, infine, ha un’interfaccia dell’home page molto intuitiva e facilmente navigabile.

Mariachiara Marsella, web marketing manager di Bem Research, ha affermato:

“Il comparto assicurativo è uno dei settori in cui la concorrenza sul web tra i diversi operatori è particolarmente accesa. La presenza di diverse compagnie a esclusiva vocazione per l’online, che oramai hanno maturato una lunga esperienza sul campo, può spiegare la maggiore dimestichezza con Internet rispetto ad altri settori in cui si è arrivati più tardi nel comprendere il valore del mondo digitale. La larga diffusione di comparatori di prezzo spinge inoltre le compagnie a offrire prodotti con il miglior rapporto qualità/prezzo. Sul fronte della domanda troviamo utenti sempre più esigenti che richiedono servizi evoluti, tra cui anche la possibilità di interagire a distanza mediante app o altri strumenti digitali”.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook
Iscriviti al nostro gruppo Linkedin

Categorie Assicurazioni,News,Tecnologia,Uncategorized

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.