Novità da Big G: nasce l’app per condividere video con i nostri collaboratori

Arriva la rivoluzione video: Google presenta Up Time, un’applicazione che consente di vedere un video insieme ai propri collaboratori contemporaneamente ed in tempo reale.

I concetti base sono ovviamente condivisione e live streaming. L’interfaccia è dinamica e colorata. A primo impatto sembra indirizzata ad un target giovane, con lo scopo di creare video ludici ma, se ci soffermiamo, ci rendiamo conto del potenziale di questo prodotto e delle possibilità che offre nel mettere in contatto in tempo reale professionisti del settore per esaminare casi lavorativi.

Ma vediamo insieme come funziona.

L’usabilità è semplice, grazie al fatto che siamo già abituati ad interfacciarci con il live streaming di Facebook, Instagram e Whatsapp. La propria immagine del profilo insieme a quella degli altri spettatori si muove sullo schermo seguendo una sorta di perimetro ed è possibile commentare o esprimere la propria opinione attraverso quelle emoji che sono ormai entrate nel nostro vocabolario.

Chi sta guardando il video, ovviamente, essendo in condivisione con i propri “amici”, può vedere i loro commenti e le loro reazioni, sia in real time, sia in un secondo momento.

Si può anche cercare un video su Youtube e condividerlo su quest’app, nel caso in cui si debba affrontare una case history durante un meeting. Una notifica avvertirà i partecipanti.

Alla luce della trasparenza dei contenuti non è possibile inviare messaggi privati. Molti dei contenuti che si trovano già nell’app sono stati selezionati dai suoi creatori e includono un range alquanto vasto: dai video divertenti, sui gattini e su facce buffe si passa a clip tratte da film e da programmi TV o altri contenuti divertenti che ovviamente si prestano allo scopo di Uptime. Ma siamo certi che a breve ci sarà una sezione dedicata al mondo dei professionisti.

Unico tasto dolente è che mettendo gli smartphone in visione orizzontale, si perdono le funzioni di commenti e reazioni, ma sicuramente gli sviluppatori staranno già provvedendo alla risoluzione del problema.
Ecco il link di presentazione dell’applicazione.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook

Iscriviti al nostro gruppo Linkedin

Categorie News,Tecnologia

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Close
Please support the site
By clicking any of these buttons you help our site to get better