Terrore a Londra, attacco a London Bridge. Isis rivendica. Perquisizioni e arresti.

Sangue in Inghilterra, paura sul voto del Regno Unito 다운로드. Khan: “Terroristi odiano la democrazia”

La polizia londinese ha fatto irruzione questa mattina verso le 4:00 locali (le 5:00 in Italia) in altre due abitazioni in un quartiere nella zona est della capitale (a Dagenham) in relazione all’attacco terroristico di sabato sera a Londra, scrive il Mail online 다운로드. Alcune persone sono state arrestate. Un testimone ha detto al giornale di avere sentito una forte esplosione seguita da colpi di arma da fuoco.

Ha un nome la prima vittima, e’ canadese – E’ canadese la prima vittima identificata pubblicamente con nome e cognome fra le sette persone che hanno perso la vita nell’attacco terroristico di sabato sera a Londra 다이소 멤버십 다운로드. Si chiamava Christine Archibald, secondo quanto riferito dalla sua famiglia in una breve dichiarazione inviata alla Ctv, emittente del Canada, e rimbalzata poi sui media britannici 다운로드. La famiglia esprime il suo dolore e ricorda il lavoro di “Chrissy” in un ospizio per senzatetto prima del trasferimento in Europa per raggiungere il fidanzato 다운로드.

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump, nella prima reazioni in pubblico agli attacchi di Londra, ha sottolineato la sua “determinazione, piu’ forte che mai, a proteggere gli Stati Uniti e i suoi alleati da un nemico codardo che ha dichiarato guerra alla vita innocente, da troppo tempo” 마인크래프트 쉐이더.

Terrore nel centro di Londra nel nome di “Allah” e sangue sulle elezioni in Gran Bretagna, a soli 4 giorni dal voto dell’8 giugno 다운로드. Un duplice attacco e’ stato condotto nella notte tra sabato e domenica nel cuore della capitale del Regno: dapprima su London Bridge, ponte simbolo della citta’, dove un pulmino ha investito diversi pedoni e ne sono poi usciti tre aggressori che hanno accoltellato altri passanti; quindi nella zona di Borough Market, dove lo stesso commando ha continuato la sua azione di morte prima di cadere sotto i colpi della polizia 다운로드. Il bilancio è di 7 morti (oltre ai tre terroristi), tra cui un francese e un canadese. 36 i feriti, ventuno versano “in condizioni critiche”, tra i quali un poliziotto, ha detto il capo di Scotland Yard Police Mark Rowley 웹이미지 다운로드. E in serata l’agenzia Amaq, organo di comunicazione dell’Isis, ha rivendicato l’attacco a Londra, specificando che è stato opera dei combattenti del ‘Califfato’, “secondo le sue fonti” 사교댄스 다운로드. Lo ha reso noto Rita Katz, direttrice del Site, su Twitter.

Il sottosegretario agli esteri Enzo Amendola è tornato a ribadire che, al momento, non ci sono italiani tra le vittime dell’attentato.

Continua intanto senza sosta il lavoro di intelligence. La polizia ha compiuto un raid a East Ham, dopo quello a Barking, concluso con 12 arresti. E’ qui che gli agenti hanno trovato l’appartamento di uno dei terroristi, un uomo dai tratti mediorientali, sposato e con dei figli. Ed è qui che, secondo le testimonianze di un vicino, uno dei killer è stato espulso dalla moschea locale. “Lui non voleva andarsene – ha detto – e fu mandato via con la forza”. Iniziano a delinearsi anche i particolari di quegli otto minuti di terrore trascorsi dall’inizio dell’assalto al London Bridge all’uccisione dei tre terroristi. Per bloccarli, ha spiegato Rowley, sono stati sparati 50 colpi da otto agenti, uno dei quali è finito contro un passante che però non è in pericolo di vita.

La polizia ora non esclude che i tre terroristi abbiano avuto complici esterni al commando tuttora da individuare. Dopo il duro discorso pronunciato in mattinata (“Quando è troppo è troppo – ha detto – le cose devono cambiare”), Theresa May è andata a trovare i feriti in ospedale, mentre la Regina ha “pregato per le vittime” dell’attacco.

Categorie News

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.