Stai facendo Innovazione nel modo sbagliato

La tecnologia può essere una risorsa fondamentale, ma può anche creare problemi per le aziende.

Recentemente, è stato pubblicato sulla rivista americana Forbes l’articolo, “Stai facendo Innovazione nel modo sbagliato,” di Brian Solomon; un articolo che porta a riflettere, sul fatto che anche nel settore assicurativo, l’innovazione può essere causa di disastri incalcolabili.

In primo luogo l’articolo mette in guardia il lettore chiedendo: “Abbiamo bisogno di innovare”, o “Abbiamo bisogno di una cultura dell’innovazione”? a volta si rischia di impostare la propria attività concentrandosi sugli aspetti superficiali dell’innovazione, piuttosto che sul nucleo di ciò che l’innovazione è: analisi .

Nel settore assicurativo, è facile lasciarsi influenzare dal nuovo dispositivo di turno immesso sul mercato, dall’ultima app, da un software nuovo di zecca o da un sistema operativo. Ma se l’obiettivo finale è quello di creare una cultura innovativa, allora abbiamo bisogno di ricordare di non essere distratti dal richiamo di dispositivi e sistemi di innovazione; abbiamo visto tutti che le campagne di innovazione iniziano promettendo miracoli, ma si trasformano solo in mode. Chiedetevi perché hanno fallito.

Perché alla base non vi è stata un’analisi di quello che si stava utilizzando, whatsapp ad esempio da app per la messaggistica è diventata un sistema per richieste di assistenza, un esempio di come un settore che apparentemente sembrava solo per uso personale, è diventato per il mercato assicurativo un canale di supporto e assistenza.

Il settore assicurativo è tra quelli che in Italia sono ancora indietro sul fronte tecnologico, anche se le compagnie stanno iniziando a comprenderne il valore, internet, i nuovi dispositivi, le nuove tecnologie possono essere un supporto importante per affrontare la ripresa economica in questo settore, ma è necessaria un’attenta analisi preliminare su quali strumenti e canali utilizzare.

Categorie Assicurazioni,News,Tecnologia

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Close
Please support the site
By clicking any of these buttons you help our site to get better