Chi e quando può sospendere il pagamento delle rate di mutui e prestiti

In base all’accordo del 31 marzo 2015 tra Abi e una decina di associazioni di consumatori per la “Sospensione della quota capitale dei crediti alle famiglie” il pagamento delle rate di un mutuo o di un prestito può essere sospeso 포켓몬 색칠공부 다운로드. Numerose le famiglie che ne hanno approfittato, la sospensione è possibile in presenza di precise condizioni.

Il pagamento della rate è stato sospeso da 14.163 famiglie tra marzo 2015 e maggio 2017, per un controvalore complessivo di 412 milioni di euro 아지트 다운로드. L’analisi relativa alla ripartizione territoriale delle domande evidenzia che per le operazioni di finanziamento al consumo vede il Nord con 35,8%, Centro 22,5%, Sud e Isole 41,7%; per i mutui, Nord 49,5%, Centro 25,6%, Sud e Isole 24,9% 미드 실리콘밸리 시즌1 다운로드.

La sospensione è possibile fino a dicembre e vale per 12 mesi per il pagamento della quota capitale di finanziamenti al consumo di durata superiore a 24 mesi o per il pagamento della quota capitale di mutui garantiti da ipoteche su immobili adibiti ad abitazione principale 마인크래프트 영역확장 서바이벌.

La sospensione può essere chiesta da chi si trovi in difficoltà per il verificarsi di precise circostanze nei 2 anni precedenti la presentazione della richiesta di sospensione 다운로드. Chi ha ottenuto un prestito al consumo può chiedere la sospensione in tutti e 4 i seguenti casi, mentre chi ha ottenuto un mutuo può chiederla soltanto nell’ultimo caso riportato di seguito:

  • perdita del posto di lavoro a tempo determinato o indeterminato o dei rapporti lavorativi di cui all’art 구글 번역기 무료. 409 del codice di procedura civile;
  • morte;
  • handicap grave o condizione di non autosufficienza;
  • sospensione o riduzione dell’orario di lavoro per un periodo di almeno 30 giorni anche in attesa dell’emanazione di provvedimenti di autorizzazione dei trattamenti di sostegno del reddito (ad esempio la cassa integrazione) 콰이어트 플레이스 다운로드. Cig, Cigs, i cosiddetti ammortizzatori sociali in deroga etc.).

Categorie Mutui e prestiti,News

Tags: ,

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.