Rotterdam: concerto annullato per rischio attentato

Un agente dell’ antiterrorismo spagnolo ha escluso che il furgoncino con le bombole di gas, peraltro pare solo due, trovato a Rotterdam vicino a una sala da concerti e ritenuto possibile arma di un ennesimo attentato, sia collegato con gli attacchi del 17 agosto a Barcellona e Cambrils.

La stessa fonte ha detto che gli investigatori hanno scartato l’ipotesi di un legame tra l’autista del furgone, uno spagnolo fermato in serata, e la cellula responsabile di quegli attacchi.

La polizia olandese ha interrogato per circa due ore l’uomo fermato dopo la segnalazione, giunta dalla Spagna, di una possibile minaccia alla band di Los Angeles Allah-Las. La polizia olandese ha fatto sapere che a bordo del van, esaminato accuratamente, non c’erano che un paio di bombole.

“E’ presto per dire se vi siano collegamenti con i fatti di Barcellona”, aveva detto alla conferenza stampa il sindaco di Rotterdam, Ahmed Aboutaleb. Il livello di allerta in Olanda resta comunque a livello 4 su una scala di cinque.

Rotterdam rischiava di essere un’altra Manchester, un altro Bataclan. All’ultimo minuto, quando gli spettatori erano già tutti dentro al locale, il concerto della band americana Allah-Las – criticata in passato dai musulmani per il nome – è stato annullato per un’allerta terrorismo.

Grazie ad una segnalazione della Spagna, ancora sotto shock per gli attentati di Barcellona e Cambrils di una settimana fa, la polizia olandese ha trovato vicino al luogo dell’evento un furgoncino con la targa spagnola che conteneva bombolette di gas. L’autista è stato arrestato.

Secondo il quotidiano El Pais è spagnolo e ha suscitato l’attenzione delle forze dell’ordine olandesi perche’ “andava e veniva” dal Maassilo, un ex silos adibito a sala concerti che può contenere un migliaio di persone.

 

Via Ansa

Categorie News

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.