Assicurazioni: Rossi, regole e tecnologie opportunità per compagnie

Secondo il presidente dell’Ivass, intervenuto al 19° Annual Assicurazioni, le regole e l’evoluzione tecnologica rappresentano un’opportunità di business per le compagnie assicurative italiane 다운로드. Per Maria Bianca Farina, presidente dell’Ania, il settore è in buona salute nonostante un calo previsto per i premi vita

“I temi delle regole e dell’evoluzione tecnologica sono al centro delle preoccupazioni di tutti ma saranno anche un’opportunità di business per le imprese assicurative che sapranno approfittarne cambiando le strategie e i modelli a cui ispirano la loro azione” 다운로드.

Lo ha affermato Salvatore Rossi, presidente dell’Ivass (nonché direttore generale di Bankitalia), intervenendo al diciannovesimo Annual Assicurazioni organizzato da Il Sole 24 Ore 마인크래프트 1.8.9 버킷.

Secondo Rossi, in ogni caso, “l’incognita principale per il futuro non la pongono le regole ma l’evoluzione tecnologica e le sue applicazioni al mondo assicurativo anche riguardanti la sicurezza, in particolare la cyber security, un tema che sta diventando molto caldo” 동백꽃 필 무렵 3회 다운로드.

Ha aggiunto il presidente:

“La preoccupazione di Ivass è che l’industria nazionale sia solida nell’interesse degli assicurati, ma solida vuole dire anche prospera e altamente redditizia, tenendo ferma una gestione sana e prudente” 다운로드. Infine su Solvency II: “Le regole europee sono molto cambiate negli ultimi due anni: l’adattamento è stato difficile per tutti ma è stato completato 크로스 채널 다운로드. Il nuovo sistema è certamente più razionale ma anche complicato. Troppo complicato? Forse”.

Nel corso dell’evento è intervenuta anche Maria Bianca Farina, presidente dell’Ania, esprimendo le sue previsioni per il settore assicurativo 다운로드.

“A giugno si conferma un calo dei premi vita, anche se la quota sul risparmio cresce: per tutto il 2017 stimiamo un calo del 4% dei premi di questo settore mentre sul non vita il mercato crescera’ del 2%”, ha affermato il presidente dell’Ania, sottolineando che l’andamento dei premi non vita è frutto di un diverso andamento: “Siamo al sesto anno consecutivo di decrescita dei premi auto, che negli ultimi tre anni è calato del 6% annuo, a fronte di un parco auto sostanzialmente invariato, mentre gli altri settori aumentano del 3%” 다운로드.

In generale, per Farina, il settore è “in buona salute con un indice di solvibilità al 230% circa” visto che “è uscito dalla grande crisi in maniera molto positiva e oggi si conferma come segmento centrale nell’economia del Paese: calamita il 15,5% del risparmio finanziario delle famiglie italiane, una quota che cresce nel tempo, pari a circa 650 miliardi lo scorso giugno” 다운로드.

Via Milano Finanza

Categorie Assicurazioni,News

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.