Osservatorio RC auto luglio 2018

Dopo anni di decrescita – che hanno favorito i consumatori e portato i prezzi dell’RC Auto Italiana sempre più in linea con quelli medi europei – il primo semestre del 2018 segna un’inversione di rotta, con prezzi RC caratterizzati dal segno positivo, in particolare nei mesi di Maggio e Giugno.

Secondo l’Osservatorio di Segugio.it (Gruppo MutuiOnline), che fotografa ogni mese i dati relativi a centinaia di migliaia di preventivi assicurativi effettuati dai clienti sul portale, il best price RC Auto è passato da 579€ di fine 2012 ai 436€ di fine 2017, segnando un calo del 25% circa.
Tuttavia nel primo semestre del 2018, il best price RC Auto è salito a 440€, in aumento dell’1% rispetto a fine 2017. L’entità dell’aumento potrebbe sembrare marginale, tuttavia si tratta di un dato medio relativo all’intero semestre. Analizzando i dati mensili, si nota una crescita in accelerazione dal mese di Aprile, che porta il best price RC Auto a 455€ a Giugno.

Questi dati sembrano indicare l’inizio di un cosiddetto ciclo di “hardening” del mercato assicurativo RC, ovvero una fase di graduale crescita dei prezzi, cui non si assisteva in Italia dal 2009-2010.

Quest’inversione di tendenza era attesa da tempo, e potrebbe configurare uno scenario sfavorevole per i consumatori italiani, che si troveranno molto probabilmente ad affrontare costi assicurativi in crescita, peraltro in una congiuntura economica fragile e caratterizzata dal concreto rischio di aumenti di spesa in altri ambiti.

“Se nei prossimi mesi si confermerà l’inizio di un ciclo di revisione al rialzo dei prezzi RC Auto – commenta Emanuele Anzaghi, Vice Presidente di Segugio.it – sarà importante che i consumatori assumano un ruolo attivo, confrontando i prezzi e rinegoziando con la propria Compagnia di assicurazione o cambiandola se necessario. Negli anni recenti, anche per effetto del progressivo calo dei prezzi, gli italiani hanno ridotto il già basso tasso di cambio dell’assicurazione rispetto ad altri paesi europei. Ma oggi, grazie alla maggior concorrenza fra Compagnie di assicurazione e alla presenza dei comparatori di prezzi è possibile spuntare migliori condizioni anche in una fase di aumento generalizzato delle tariffe”.

Più nello specifico, dall’Osservatorio emergono altre significative evidenze:

  • rispetto al primo semestre 2017, diminuiscono le polizze per gli acquisti auto: cala leggermente la percentuale di polizze richieste per l’acquisto di auto nuove, che passa dall’8,1% al 7,9%. In lieve calo anche la percentuale di polizze richieste per l’acquisto di auto usate, che passa dal 16,5% al 16,2%.
  • si assicurano auto nuove sempre più costose. Questo semestre il valore di un’auto nuova si attesta attorno ai 24.500 €, riprendendo un trend ascendente iniziato nel 2013 e che si era arrestato nel semestre precedente.
  • aumentano le auto ecologiche. Sulle sole auto nuove la loro percentuale sale al 14,4% (+1,1% rispetto al semestre precedente)
  • in aumento la percentuale di utenti nella prima classe di merito, che raggiunge il 62% (+2% rispetto al semestre precedente). Coerentemente cresce la percentuale di utenti che non hanno commesso sinistri negli ultimi 5 anni: il dato passa dall’84,7% del primo semestre 2017 all’85,4% del semestre in corso.
  • il best price RC si attesta nel semestre in corso sui 440 € (+0.8% rispetto al semestre precedente). Negli ultimi mesi del semestre, tuttavia, la crescita sembra essere più netta, raggiungendo i 455 € a Giugno 2018.
  • il risparmio medio conseguibile tramite la comparazione è pari al 45,4% della tariffa media RC. Il 23% degli utenti può risparmiare oltre il 50% sulla sola RC.

Scarica il rapporto completo

Categorie Assicurazioni,News

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Close
Please support the site
By clicking any of these buttons you help our site to get better