Operazione Mercurio conclusa: 400mila veicoli controllati e 2mila sequestrati

Dal 3 all’8 luglio si è svolta l’operazione Mercurio in 103 province che ha visto impegnati 8mila agenti e 4mila pattuglie a caccia di veicoli con assicurazione scaduta 다운로드.

Un’operazione importante e necessaria che ha interessato tutto il territorio nazionale.
Il bilancio definitivo, che ha introdotto anche l’utilizzo del sistema di controllo automatizzato “Mercurio” (da cui viene il nome dell’operazione), è il seguente: 419.612 autoveicoli controllati e 2.419 sequestrati poiché sprovvisti di copertura assicurativa 다운로드.

Questi i dati di una settimana di lavoro della Polizia di Stato nella prima operazione «Mercurio eye insurance», volta al contrasto della mancata copertura assicurativa dei veicoli, realizzata in collaborazione con l’Ania, l’associazione che riunisce le imprese di assicurazione 슈퍼마리오 64 다운로드.

I poliziotti hanno dichiarato:

“Si tratta di una grave forma di illegalità che colpisce anzitutto chi rimane vittima di un incidente stradale che tra mille problemi, più o meno pesanti a seconda della gravità del sinistro, non ha l’immediato ristoro dei danni e deve rivolgersi al Fondo di garanzia per le vittime della strada 다운로드. Fondo che è finanziato dalle imprese di assicurazione attraverso l’applicazione di una percentuale ad ogni contratto Rc-auto e che, nel garantire una funzione sociale, grava indistintamente su tutti gli assicurati” 영화 스플릿 다운로드.

La considerazione principale e doverosa è che la mancanza di copertura assicurativa determina anche l’alimentazione di altri fenomeni di negligenza 다운로드. Basta sottolineare tutti gli episodi di mancato soccorso durante i sinistri, dovuti proprio alla deficienza assicurativa. Di fatti, la maggior parte delle persone, durante gli incidenti, scappa poiché non è in regola in termini di assicurazione, bollo e revisione 곡성 영화.

Tra i vari casi eclatanti venuti fuori dall’operazione mercurio ci sono il nonno siciliano di 82 anni che aveva voglia di ciliegie ed è uscito con un occhio bendato, senza assicurazione e la patente scaduta da quattro anni, oppure il parroco in Abruzzo che ha confessato subito le sue colpe, o ancora l’arrestato di Bari, evaso dagli arresti domiciliari e che circolava con patente revocata, dando le generalità del fratello 다운로드.  Ultimo da annoverare è il il carro funebre senza assicurazione in provincia di Nuoro che è stato scortato dalla polizia fino in chiesa per consentire la celebrazione del funerale 다운로드.

Il sistema tecnologico Mercurio, attraverso il collegamento diretto alla banca dati dell’Aia, ha permesso alle forze dell’ordine di effettuare controlli rapidi ed in tempo reale sulle targhe dei veicoli in circolazione 샨나라 연대기 다운로드.
Fondamentale è stata anche l’attivazione di un numero verde dedicato esclusivamente all’operazione, in modo da supportare costantemente l’attività dei poliziotti.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook

Iscriviti al nostro gruppo LinkedIn

Categorie Assicurazioni,News,Tecnologia

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.