Mutui Inps: nuovi tassi calcolati in base al prestito

Nuovi tassi di interesse per i mutui ipotecari erogati dall’Inps ai lavoratori dipendenti e ai pensionati pubblici iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali 다운로드.

E’ quanto disposto dal presidente dell’Istituto nazionale di previdenza Tito Boeri e comunicato tramite una nota pubblicata sul sito dell’Inps stesso 다운로드. I tassi di interesse fissi verranno infatti calcolati in base al sistema del ‘loan to value’, sistema che si basa sul rapporto tra l’importo del finanziamento e quello del bene immobile stabilito dalla

Il sistema, già utilizzato da alcune banche, prevede in pratica che quanto più bassa è la somma chiesta in prestito, rispetto al valore totale dell’immobile, minore sarà lo spread applicato (e di conseguenza anche gli interessi finali) perché l’operazione risulta meno rischiosa per l’istituto di credito 로스트아크. Per fare un esempio, se un immobile costa 300mila euro e si chiede un finanziamento di 150mila euro (il 50%), secondo il metodo del ‘loan to value’, il tasso applicato sarà più basso rispetto a quello che si pagherebbe con un finanziamento dell’80% che, in questo caso, corrisponde a 240mila euro 다운로드.

I nuovi tassi fissi di interesse che l’Inps applicherà sono disponibili sul sito dell’istituto e variano, oltre che in base all’importo concesso, anche in funzione della durata del mutuo 다운로드.

I nuovi tassi riguardano le domande di mutuo di nuova concessione o di surroga inoltrate a partire dal 1° settembre; le richieste di mutuo in ammortamento, su domanda dei mutuatari, a partire dal 1° luglio purché a quella data non siano presenti situazioni di morosità, e le domande di mutuo ipotecario o di surroga presentate nei quadrimestri precedenti il 1° luglio 2017 e il cui iter non si sia ancora perfezionato con il rogito prima di tale data 다운로드.

Se il mutuatario, o il richiedente, non presenta alcuna domanda continueranno ad essere applicati i tassi di interesse stabiliti con “le determinazioni presidenziali 24 giugno 2015, n 다운로드. 64 e 8 ottobre 2015, n. 110”.

Via Facile.it

Categorie Mutui e prestiti,News

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.