La franchigia assicurativa: una definizione

Nelle polizze assicurative quando si cita la franchigia relativa si intende che l’assicuratore non riconoscerà alcun indennizzo al di sotto dell’importo della franchigia stabilito nel contratto; se il valore del sinistro risulterà però più alto della franchigia, l’indennizzo verrà corrisposto in pieno.

Questa formula favorisce il risarcimento di un sinistro di maggior entità salvaguardando l’assicurato dalle conseguenze di un evento rilevante che potrebbe compromettere la sua situazione patrimoniale ed evitando all’assicuratore di liquidare i danni di modesta entità. La presunzione di polizza è che l’autoassicurazione di piccoli danni non comporterebbe danno economico rilevante per l’assicurato. Ovviamente il premio assicurativo risulterà maggiormente contenuto in funzione dell’importo della franchigia relativa concordata.

Se invece viene espressa in polizza la dizione franchigia assoluta si intende che l’assicuratore pagherà l’indennizzo al netto dell’importo indicato che rimarrà sempre a carico dell’assicurato.

Ovviamente l’assicuratore non pagherà nulla quando il danno stimato risulterà inferiore alla franchigia.

Gildo Quintiliani
Sapri broker

Categorie Assicurazioni,Focus,News

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Close
Please support the site
By clicking any of these buttons you help our site to get better