Ivass, raccolta premi (I trim. 2016): bene i broker, gli sportelli bancari e quelli postali.

In flessione la rete agenziale e i canali online.

L’Ivass ha reso noto i dati relativi alla raccolta premi nel primo trimestre di quest’anno. Secondo l’Istituto di Vigilanza si è registrata una flessione pari al 3,4% rispetto allo stesso periodo del 2015. La contrazione della raccolta è da imputare in gran parte al ramo Vita; ma anche il ramo Danni conferma il trend negativo iniziato nel 2011. Da notare, di converso, come le rappresentanze in Italia di Imprese con sede legale in altro Stato europeo abbiamo realizzato una raccolta pari a 3 miliardi di euro, con un incremento del 10,8%.

Uno sguardo, ora, ai canali di distribuzione: secondo i dati Ivass il ramo Vita trova negli sportelli bancari e in quelli postali la propria risorsa principale (67% del totale premi), mentre sono in flessione le attività dei Promotori finanziari. Nel ramo Danni si conferma il primato delle Agenzie con mandato, che nei primi tre mesi del 2016 hanno intermediato circa il 77% del totale Danni e l’85% della RcAuto. Secondo l’Istituto di Vigilanza, infine, broker, sportelli bancari e quelli postali stanno gradualmente erodendo significative quote di mercato alla rete agenziale tradizionale, ma – sopresa – anche alla vendita diretta (telefono e internet).
Luigi Giorgetti

Via SNA Channel

Diventa broker assicurativo, scopri il corso online per agenti e broker

Categorie Assicurazioni,News

Tags: ,

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Close
Please support the site
By clicking any of these buttons you help our site to get better