Italia: crescita a doppia cifra per credito al consumo nei primi 9 mesi. Prosegue crescita mutui

Nel corso del 2015 il mercato del credito alle famiglie ha confermato i segnali di ripresa già evidenziati nella parte finale del 2014 다운로드. E’ questa la tendenza che emerge dalla trentanovesima edizione dell’osservatorio sul credito al dettaglio realizzato da Assofin, Crif e Prometeia guiformat. Nel dettaglio, nei primi nove mesi del 2015 le erogazioni di credito al consumo hanno registrato un aumento a doppia cifra: i flussi finanziati hanno raggiunto quasi 39 miliardi di euro, (+13,6% rispetto allo stesso periodo del 2014), a cui corrispondono circa 124 milioni di operazioni di finanziamento (+15,2%) 다운로드. Trainano la ripresa del mercato i finanziamenti finalizzati all’acquisto di autoveicoli e motocicli (+16,2%), nel solco della ripresa delle immatricolazioni e dei passaggi di proprietà 블랙 베리 카카오 톡.

I prestiti personali, dopo aver chiuso il 2014 ancora in calo, hanno mostrato una netta ripresa delle erogazioni nei primi nove mesi del 2015 (+14,4%), “grazie soprattutto al basso livello dei tassi di mercato, che ha favorito una forte concorrenza sul prezzo tra gli intermediari e un rinnovamento delle proposte commerciali”, si legge nel rapporto. 

Quanto alle erogazioni di mutui immobiliari alle famiglie consumatrici nei primi 9 mesi del 2015 è proseguita la crescita marcata iniziata lo scorso anno 모바일 크롬 파일. La componente dei mutui per acquisto di abitazioni, che costituisce la parte più consistente delle nuove erogazioni, ha fatto registrare un incremento a doppia cifra (+21,3% rispetto allo stesso periodo del 2014), confermando il crescente sostegno del credito alle compravendite immobiliari Opera download.

Con il 2015 che è quasi giunto al termine, quali saranno ora le prospettive per il nuovo anno? Secondo l’osservatorio sul credito al dettaglio di Assofin, Crif e Prometeia il credito complessivo alle famiglie mostrerà una maggiore crescita delle consistenze nel biennio 2016-2017 다운로드. La ripresa dei flussi di mutui e credito al consumo, già evidente nel 2015, sarà gradualmente meno legata a surroghe e ricontrattazioni una volta esaurito il potenziale di crediti per cui queste operazioni risultano convenienti, fornendo così un impulso più determinante per la crescita delle consistenze 웹나이트 다운로드.

Via Finanza.com

Categorie Mutui e prestiti,News

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.