Facebook introduce il recruiting: come sembrare professionali

Siamo giunti al momento cruciale: bisogna fare una pulizia del nostro profilo Facebook. Ebbene si, anche l’azienda di Zuckemberg ha inserito il processo di recruiting sul suo social network.

Nasce la nuova sezione cerco lavoro, dove le aziende avranno la possibilità di ricercare figure professionali direttamente attraverso il social network più utilizzato al mondo; questa iniziativa prende spunto da un’indagine condotta negli Stati Uniti dove il 40% delle aziende ha affermato che trovate i candidati ideali è molto più complesso rispetto alle aspettative. Facebook quindi ha fatto tesoro di queste dichiarazioni e ha elaborato un nuovo sistema per far interagire le imprese con i possibili nuovi dipendenti che, nella maggior parte dei casi, sono già utenti iscritti al portale social.

In precedenza era già possibile aggiornare le informazioni personali aggiungendo le esperienze professionali e le proprie skills, oggi viene aggiunta un’ulteriore possibilità, “Facebook Jobs”, grazie al quale ci si può candidare attraverso la sezione dedicata.

Da network personale a network aziendale.

D’ora in poi quindi, le aziende potranno inserire le posizioni aperte e le caratteristiche che dovranno avere i futuri impiegati, gli utenti interessati agli annunci potranno facilmente consultare le offerte e candidarsi tramite una sezione dedicata sulla pagina aziendale. Per gli amministratori delle pagine basterà creare un annuncio e tener traccia delle candidature, comunicando direttamente con gli interessati.

Nel caso in cui dovessero ritenere idoneo qualche profilo, potranno richiedere un contatto tramite Messenger; ovviamente gli annunci potranno essere sponsorizzati, per raggiungere un ampio bacino di utenti e targetizzare il pubblico in base alle caratteristiche e le competenze richieste. Gli utenti in cerca di lavoro, cliccando su “candidati ora”, pulsante presente sulla pagina dell’azienda che ha pubblicato l’annuncio, troveranno un form compilato in parte, in maniera automatica, con le informazioni personali presenti sul proprio profilo Facebook.

Proprio per questo motivo, come accennato all’inizio dell’articolo, è importante fare una scrematura dei contenuti visibili sui propri profili che, da semplici pubblicazioni di interessi e curiosità della vita personale, si stanno trasformando in curricula e in racconti professionali.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook
Iscriviti al nostro gruppo Linkedin

Categorie Focus,News,Tecnologia

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Close
Please support the site
By clicking any of these buttons you help our site to get better