Esame OAM: perché partecipare e come affrontare la prova

Esame OAM: in un momento storico di ripresa economica (come testimoniano le richieste di mutui e prestiti) e di crescita del mercato del lavoro, il settore della mediazione creditizia si fa spazio come uno dei più promettenti in termini di carriera e di soddisfazione nell’impiego.

Esame OAM: una importante opportunità per chi cerca lavoro

Basti pensare al Bollettino Statistico pubblicato a fine giugno dalla Banca d’Italia, dal quale è emerso che vi è stato un aumento delle erogazioni delle banche dell’11,5% durante il primo trimestre dell’anno, con i clienti che hanno ricevuto prestiti per un totale di 12.304 milioni di euro.

Ovviamente per diventare mediatore creditizio c’è un iter da seguire, che vede come focus principale la partecipazione all’esame OAM. Tenendo presente la grande affluenza che c’è stata durante le ultime date , è previsto un grande numero di partecipanti anche per la prossima. Ogni anno ci sono diverse sessioni d’esame che si alternano a Roma e Milano.

Esame OAM: cosa è necessario per essere ammessi?.

Per poter prendere parte all’esame OAM (ed ottenere quindi l’iscrizione nei relativi elenchi) è necessario essere in possesso del certificato che può essere ottenuto solo dopo aver seguito il corso online.

Questa tipologia di formazione agevola l’apprendimento in termini di metodo e di tempo, in quanto si tratta di un corso di formazione on demand, disponibile h24, 7 giorni su 7. Pertanto coloro i quali abbiano intenzione di entrare a far parte del mondo dell’intermediazione creditizia, e sono intenzionati a sostenere l’esame OAM, possono gestire liberamente le ore in cui seguire le lezioni, senza andare ad intaccare i propri impegni.

Per conoscere i requisiti di partecipazione e le date dell’esame OAM è possibile consultare questo link aggiornato con tutti i bandi.
Sullo stesso sito è disponibile anche la guida alla prenotazione dell’esame OAM.

Esame OAM: vediamo nel dettaglio qual è il ruolo del’agente in attività finanziaria.

L’agente in attività finanziaria è la persona fisica o giuridica che promuove e conclude contratti per la concessione di finanziamenti.
Gli stessi possono svolgere esclusivamente l’attività appena indicata, nonché attività connesse o strumentali alla stessa e quelle definite compatibili dalla normativa (cfr. art. 128-sexies, comma 3, del TUB e 17, comma 4-quater, del D.Lgs. n. 141/2010).

Esame OAM: vediamo nel dettaglio qual è il ruolo del mediatore creditizio.

I Mediatori creditizi svolgono la propria attività senza essere legati ad alcuna delle parti da rapporti che ne possano compromettere l’indipendenza (cfr. art. 128-sexies, comma 4, del TUB) e sono principalmente aziende.

Categorie News,OAM

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Close
Please support the site
By clicking any of these buttons you help our site to get better