Crif: +13% importo prestiti personali 2015, -3,3% per i mutui

Cresce l’importo medio dei prestiti erogati alle famiglie italiane nel corso del 2015. In base a quanto emerge dall’analisti effettuata da Crif Credit Solutions, infatti, l’importo medio dei prestiti personali è aumentatato del 13% a 12.385 euro, mentre quello dei prestiti finalizzati ha messo a segno un +5,2% a 4.242 euro. Continua a scendere, invece, l’importo medio dei mutui ipotecari, -3,3% a 122.942 euro, anche se Crif sottolinea che “si è assistito a una grande vivacità delle surroghe e sostituzioni, grazie a condizioni migliorative dell’offerta”. 

“La parziale ripresa delle erogazioni comincia a dare un primo slancio a un mercato che è rimasto fermo a lungo e a stimolare gli investimenti di lungo termine che famiglie e imprese avevano rimandato negli ultimi anni”, spiegano Giorgio Costantino, senior director Crif Management Consulting, e Daniela Bastianelli, research officer Crif Management Consulting, che hanno curato lo studio. 

A dicembre 2015, emerge inoltre dalla ricerca, per i mutui il Taeg sui flussi si attestava, a seguito di un trend di riduzione, al 2,8% mentre per il credito al consumo il Taeg era pari a 7,9%. Il contesto di recupero si può leggere anche nei dati del mercato immobiliare, che nel 2015 ha registrato ulteriori segnali di miglioramento: le compravendite sono risultate in crescita del 3,6% rispetto all’anno precedente, con un andamento dei prezzi ancora in lieve calo (ma in attenuazione) per le abitazioni (-2,3%). 

Via Milano Finanza

Categorie News

Tags:

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Close
Please support the site
By clicking any of these buttons you help our site to get better