La Cina introduce la copertura assicurativa sulle storie d’amore!

Sembra quasi una notizia fake ma non è cosi. In Cina da qualche mese si è affermata, ottenendo sempre più consensi, una nuova tendenza tra le coppie di fidanzati: una polizza assicurativa sul loro rapporto.

Al bando quindi gesti romantici, mazzi di fiori e cene a lume di candela, da oggi non ci sarà solo l’RC Auto per proteggere i propri mezzi, ma in Asia verranno tutelate anche le storie d’amore.

Non si sa bene il motivo della nascita di questo nuovo trend, ma ciò che conta è che si sta diffondendo a macchia d’olio.

Per attivare questa particolare polizza assicurativa basta versare una quota una tantum pari a circa 40 euro e, se la coppia convolerà a nozze in un periodo compreso tra i 3 ed i 13 anni dall’inizio della relazione, sarà corrisposto un premio pagato il giorno delle evento: si potrà scegliere tra 10.000 rose rosse, circa 300 euro cash che aiuterebbero le spese da sostenere per il matrimonio oppure un anello con diamante da 0,5 carati.

Le compagnie che propongono tale copertura incentivano le giovani coppie, infatti se entrambi gli innamorati, applicando agevolazioni economiche sostanziosa per i giovani studenti universitari.

É una tipologia di servizio facilmente acquistabile anche online e, per pubblicizzarla, è stata messa in moto una grande macchina di comunicazione che vede al centro frasi ad effetto coniate dalle stesse compagnie assicurative che, a quanto pare, stanno puntando le loro risorse in questo nuovo panorama di applicazione delle polizze.

Lo scopo sembra essere, a tutti gli effetti, quello di stimolare ed invogliare i giovani a sposarsi ed a non avere timore di compiere questo importante passo, dando loro una sorta di ricompensa se si riesce a mantenere una relazione stabile e duratura nel tempo.

Questa tipologia di polizza assicurativa al momento viene attuata solo in Cina, risparmiando i fidanzati del resto del mondo.

Pertanto, se siete interessati a tutelare i vostri sentimenti con il partner, vi consigliamo di pazientare, anche se non è certa l’attivazione di questa idea negli altri paesi.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook

Iscriviti al nostro gruppo Linkedin

Categorie Assicurazioni,News

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Close
Please support the site
By clicking any of these buttons you help our site to get better