Trump: terrorista merita pena di morte. Indagini sul secondo uzbeko

Mukhammadzoir Kadirov, il 32/enne ricercato e poi rintracciato dall’Fbi, potrebbe non avere alcun ruolo nell’attentato.

Il killer di New York, Sayfullo Saipov, ha pianificato l’attacco per ”oltre un anno” e lo ha compiuto in nome dell’Isis, seguendo il copione descritto dai manuali online del sedicente Stato islamico.

L’aggressore di Halloween e’ accusato ora dalla polizia di New York e dell’Fbi di terrorismo. Saipov ha ammesso con gli investigatori di aver scelto di agire il giorno di Halloween per poter uccidere un maggior numero di persone.

Identificate le ultime due delle otto vittime (viaggio finito in tragedia per 5 argentini). Si e’ risolta intanto la caccia al secondo uomo: Mukhammadzoir Kadirov, il 32/enne di origine uzbeka come il killer, e’ stato rintracciato, ma potrebbe non avere alcun ruolo nell’attentato. Intanto Donald Trump annuncia l’ennesimo giro di vite sugli immigrati, sino a ventilare l’ipotesi di inviare Saipov e gli “animali” come lui a Guantanamo. E dopo l’attentato, domenica maratona blindata a New York.

“Il terrorista di New York era felice quando ha chiesto di appendere la bandiera dell’Isis nella sua stanza di ospedale. Ha ucciso 8 persone e ne ha ferito gravemente 12. DOVREBBE ESSERE CONDANNATO A MORTE!”. Così il presidente americano Donald Trump su Twitter.

“Scelto Halloween per uccidere di più” – Saipov, il killer di New York, voleva continuare a uccidere sulla pista ciclabile: puntava infatti ad arrivare da Tribeca al ponte di Brooklyn, compiendo un percorso di diversi chilometri. E’ quanto emerge dai documenti depositati in tribunale con cui le autorità lo accusano di terrorismo. Saipov ha spiegato agli investigatori – sempre secondo i documenti depositati – di aver scelto di colpire a Halloween perchè ”ci sarebbe stata più gente in giro” e quindi per uccidere un maggior numero di persone.

Via Ansa

Categorie News

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.