Assicurazioni, Rc Auto: da luglio portabilità per coppie di fatto e sconti sui premi

Ecco le ultime novità su Assicurazioni e Rc Auto introdotte dall’Ivass e che entreranno in vigore nel mese di luglio.

La novità che potrebbe rivoluzionare il mondo delle assicurazioni e dell’Rc Auto, è stata introdotta da poco dall’Ivass. Da luglio 2018 per alcune categorie di automobilisti, l’assicurazione auto sarà meno salata con l’introduzione dell’attestato di rischio dinamico. I benefici riguarderanno coloro che installeranno sulla propria auto la scatola nera, ma anche per coloro che negli ultimi 48 mesi non hanno provocato o non hanno subito sinistri.

Con l’introduzione dell’attestato di rischio dinamico si dovrebbe ridurre l’italico vezzo di denunciare un sinistro dopo la stipula di una polizza più conveniente. Col nuovo attestato, le compagnie di assicurazioni potranno analizzare meglio la “rischiosità” del guidatore. Secondo l’Autorità di Vigilanza sulle Assicurazioni, col nuovo attestato di rischio saranno valorizzati gli automobilisti più virtuosi anche se residenti in zone ad alta sinistrosità e penalizzati quelli sospetti che agiscono in malafede. Dal prossimo 10 luglio ci saranno forti sconti per chi installa sulla propria vettura la “scatola nera” e altri meccanismi elettronici che fungono da deterrente per contrastare gli incidenti causati da chi guida con un tasso alcolemico sopra i limiti di legge.
L’Ivass consentirà anche la possibilità di trasferire la classe di merito di una polizza Rc auto anche tra coppie di fatto.

Con la normativa attuale, il trasferimento è consentito solo tra coniugi o da genitori a figli.

L’attestato di rischio dinamico impedirà agli automobilisti ;truffaldini’ di denunciare un incidente solo dopo il cambio di compagnia assicurativa, per evitare i costi aggiuntivi dovuti al peggioramento della classe di merito.

Si terranno maggiormente sott’occhio i sinistri pagati a ridosso o dopo la scadenza del contratto, nei casi in cui l’assicurato dovesse cambiare compagnia. Le nuove regole dell’Ivass riguardano anche altre categorie di assicurati, come i veicoli intestati a disabili o che sono gravati da contratti di leasing.

Categorie Assicurazioni,News

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Close
Please support the site
By clicking any of these buttons you help our site to get better