Assicurazioni in Italia: un mercato da oltre 10 miliardi, ma Rc non è la più venduta

L’ultimo bollettino statistico dell’Ivass, l’istituto per la vigilanza sulle assicurazioni, ci permette di avere un’idea chiara sul settore assicurativo in Italia e sulla diffusione delle varie tipologie di assicurazione.

Nel nostro Paese, il mercato assicurativo vale oltre 10 miliardi di Euro e, a sorpresa, le polizze RC Auto non sono le più vendute. Ecco tutti i dettagli sullo stato delle assicurazioni in Italia.

Secondo l’ultimo bollettino statistico dell’Ivass, che si riferisce al quinquennio 2011-2016, il mercato assicurativo italiano che comprende i rami salute (infortuni e malattia), incendio e RC ha registrato una crescita del +1.4% evidenziando una netta contro-tendenza rispetto all’andamento complessivo del ramo danni, che registra una decisa flessione che, in termini percentuali risulta pari al -12%. Come vedremo di seguito, l’intero settore assicurativo presenta una distribuzione molto omogenea dei premi.

Più di 10 miliardi di Euro di premi raccolti nel comparto salute, incendio e Rc

Le assicurazioni del comparto salute, del ramo incendio e le polizze RC Auto raccolgono, in totale, circa 10,6 miliardi di Euro di premi che vengono ripartiti in modo decisamente omogeneo (3 miliardi per gli infortuni, 2,9 miliardi per la RC, 2,4 miliardi e 2,3 miliardi per le malattie). Come evidenziato dalle statistiche raccolte dall’Ivass, le polizze RC Auto, obbligatorie per poter circolare con la propria vettura, non generano i maggiori ricavi ma si affiancano alle polizze infortuni.

I dati dell’Ivass evidenziano un numero contenuto di sinistri denunciati e con seguito (il totale è pari a 334 mila) a fronte di un costo medio decisamente elevato (quasi 4 mila Euro). In aumento del 10% le denunce nel ramo malattia rispetto al 2015 che fanno segnare un costo medio di poco più di 300 Euro. Cresce del 32% il ramo incendio che include i danni del terremo del Centro Italia dell’agosto del 2016. Complessivamente, il ramo incendio presenta un saldo positivo di 57 milioni di Euro, un dato pari al 2,5% dei premi complessivi.

Via SOS Tariffe

Categorie Assicurazioni,News

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Close
Please support the site
By clicking any of these buttons you help our site to get better