Assicurazioni auto: aumentano i costi in Emilia Romagna

Il calcolo dell’ammontare della propria assicurazione auto è un’operazione tutt’altro che semplice, perchè implica la considerazione di diverse variabili.

Pertanto, calcolare a quanto ammonta l’assicurazione della propria macchina richiede il possesso di un minimo di conoscenze di queste variabili, ognuna delle quali ha il suo peso sulla somma finale.

I parametri che bisogna tenere in considerazione sono relativi sia al veicolo sia al conducente che lo guida. Fra questi, meritano di essere citati:
– l’anno di immatricolazione, che indica l’anzianità del veicolo e determinerà un aumento del premio assicurativo da pagare in base all’aumento della sua età;
– l’alimentazione del veicolo, che determina un aumento dei costi assicurativi nel caso di carburanti a costi bassi (perchè si presume che con un carburante a basso costo, come il GPL, il numero di chilometri potenzialmente percorribili sia maggiore);
– la potenza del veicolo, che determina un maggior costo assicurativo perchè associata ad un maggior rischio di sinistri stradali ed incidenti;
– il tipo di utilizzo che si fa dell’auto, che farà aumentare il premio assicurativo in modo direttamente proporzionale all’aumento delle persone che la usano in una famiglia e delle varie funzioni per cui viene usata (e questo perchè con un utilizzo più intensivo aumenta il rischio di provocare incidenti);
– infine, fra i parametri relativi all’auto da considerare per calcolare il premio assicurativo dobbiamo citare la presenza di accessori come ABS, airbag o l’antifurto. Questi accessori, se presenti all’interno del veicolo, faranno diminuire il premio assicurativo da pagare.

CALCOLARE IL PREMIO ASSICURATIVO DELL’AUTO: I PARAMETRI RELATIVI AL CONDUCENTE DA TENERE IN CONSIDERAZIONE
Come abbiamo già spiegato poc’anzi, per calcolare il premio assicurativo da pagare annualmente, bisogna tenere conto di alcuni parametri relativi non solo all’auto, ma anche al conducente. Fra questi, meritano particolare considerazione:
– la residenza, che può incidere molto sul costo assicurativo in quanto a certe zone è associato un rischio di provocare incidenti nettamente maggiore rispetto ad altre;
la composizione del nucleo familiare e le professioni dei conducenti del veicolo, che può far abbassare il prezzo del premio assicurativo in quanto è statisticamente provato che le persone con figli minorenni tendono ad adottare una guida più prudente rispetto ad altri;
– la data di nascita del conducente e la data di patente, che fanno diminuire il premio assicurativo con l’aumentare dell’età. Ai guidatori più maturi, infatti, è associata una una maggiore esperienza nella guida, con la conseguente diminuzione del rischio di provocare incidenti;
infine, un parametro da tenere in cosiderazione riguarda il fatto che il conducente sia una persona fisica oppure una persona giuridica: nel secondo caso, il premio assicurativo aumenterà, perchè il numero di chilometri percorsi è statisticamente maggiore.

Chiaramente, l’aumento o la diminuzione dell’assicurazione sull’auto si determinano anche in base al numero di sinistri stradali compiuti dal conducente, oltre che dalla tipologia di questi ultimi.

LE ASSICURAZIONI AUTO IN EMILIA ROMAGNA COSTERANNO DI PIU’
Dati alla mano, una ricerca effettuata da Qualepolizza.net dimostra che le assicurazioni auto in Emilia Romagna presenterà nel 2018 un costo mediamente più elevato rispetto agli anni precedenti.

Per 130.000 automobilisti emiliani, infatti, la classe di merito di questi automobilisti peggiorerà. La causa, neanche a dirlo, è sempre la stessa: l’aumento dei sinistri stradali, ed in particolare i sinistri con colpa. Se a livello nazionale, il 4,22% dei cittadini coinvolti in un sinistro dichiara di essere stato il principale responsabile di quest’ultimo, in Emilia Romagna questa percentuale amuneta fino al 4,38%.

A livello regionale, invece, la classifica di coloro che sono coinvolti in sinistri stradali è guidata dalla città di Rimini, con il 5,85% dei conducenti che hanno denunciato all’assicurazione un sinistro stradale e per i quali, di conseguenza, l’RC auto è destinata ad aumentare. Seguono le città di Ravenna (5,05%), Parma (4,6%), Modena (4%) ed infine Ferrara, dove la percentuale di conducenti che hanno dichiarato di essere stati responsabili di un sinistro stradale è ferma al 3,81%.
Dal punto di vista del genere, è stato dimostrato che il 4,77% delle automobiliste in Emilia Romagna vedrà peggiorare la propria classe di merito, mentre quella dei conducenti di sesso maschile si ferma al 4,17%.

Categorie Assicurazioni,News

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Close
Please support the site
By clicking any of these buttons you help our site to get better