Assicurazioni: agenda digitale in arrivo?

Grande passo in avanti, in termini di informatizzazione e comunicazione, nel mondo assicurativo: le compagnie dovranno utilizzare la posta elettronica certificata (pec) per comunicare con l’Ivass.

Ecco un estratto della comunicazione inviata dall’Istituto Per la Vigilanza sulle Assicurazioni: “L’istituto ha in corso di realizzazione un processo che porterà, nel primo semestre del 2015, all’adozione di un sistema di protocollazione informatica e di gestione dei flussi documentali in linea con il Codice dell’amministrazione digitale […]In relazione a ciò e al Dpcm del 22 luglio 2011 in tema di comunicazioni per via telematica, il citato sistema favorirà tra l’altro lo scambio di corrispondenza a mezzi della posta elettronica certificata.”

Le imprese avranno quindi l’obbligo, entro 30 giorni, di comunicare all’Ivass il proprio indirizzo pec che utilizzeranno per la corrispondenza con l’Autorità. E’ opportuno tenere in considerazione che le imprese sono già obbligate all’uso della pec per la gestione dei reclami. Per questo l’Ivass ha reso noto che “per le comunicazioni da inviare al servizio tutela del consumatore in materia di gestione dei reclami continueranno a valere gli altri indirizzi pec comunicati con la lettera al mercato del 31 ottobre 2013”.

a cura di Marco Venturi

Categorie Assicurazioni,News

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Close
Please support the site
By clicking any of these buttons you help our site to get better