Assicurazioni: cosa c’è dietro un grande evento mediatico

Al via ieri sera la più famosa kermesse italiana. Uno show che ha aperto le porte nel migliore dei modi, raggiungendo 11 milioni 374 mila spettatori con il 50.4% di share.

Un inizio con i fiocchi, con conduttori alla mano ed abiti sobri ed elegantissimi; ma la domanda che non tutti si pongono è cosa c’è dietro questa macchina televisiva da milioni di euro.

La tutela del lavoro e il computo degli imprevisti sono aspetti fondamentali ogni qualvolta ci si approccia con eventi di grande impatto mediatico e con il coinvolgimento di numerose persone. Non importa quanto sia ben pianificato l’evento. Ci sono sempre circostanze incontrollabili che possono sorgere e la forza di cancellazione, l’abbandono, il rinvio, l’interruzione o la delocalizzazione della manifestazione.

I tipi di incidenti che potrebbero mettere a repentaglio i costi dell’evento e le spese, o entrate sono praticamente infinite. La copertura è per esempio per la cancellazione degli eventi causa forza maggiore, o per cancellazione eventi causa forza maggiore con mancata apparizione artista.

Tutto questo viene strettamente tenuto in considerazione, immaginando le possibili risoluzioni dei problemi in casi di avversità. Ma al di là della propensione all’adattamento e al probem solving, l’aspetto assicurativo ha la sua grande importanza, in quanto garantisce delle compensazioni economiche in grado di sopperire alle mancanze fisiche di artisti partecipanti agli eventi, o pronte a risarcire danni a cose o persone.

Numerosi sono gli enti assicurativi che offrono varie soluzioni a questi tipi di problematiche, differenziando anche gli eventi ai quali si riferiscono. Sono compresi:

  • carnevali
  • feste e sagre
  • feste patronali
  • concerti live
  • concerti indoor
  • tour interi.

Ovviamente le quotazioni variano a seconda dell’entità della manifestazione, immaginiamo che per Sanremo la spesa sia stata cospiqua ma di sicuro è un elemento da tenere strettamente in considerazione per non incappare in infelici imprevisti.

Categorie Assicurazioni,News

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Close
Please support the site
By clicking any of these buttons you help our site to get better