Archimede, la prima Spac delle assicurazioni debutta su Borsa Italiana

La società punta a chiudere entro fine anno un’operazione di business combination con Net Insurance

Un’altra Spac, la settima quest’anno, si è quotata oggi sul mercato Aim di Borsa Italiana. E’ Archimede, il cui obiettivo è costituire la prima compagnia assicurativa InsurTech del mercato italiano.

Archimede punta infatti a concludere entro fine anno un’operazione di business combination con Net Insurance.

La Spac è stata promossa da Andrea Battista, Gianpiero Rosmarini e Matteo Carbone. In fase di collocamento la società ha raccolto 47 milioni di euro. Il flottante al momento dell’ammissione è del 70,85%. Archimede è stata assistita da UniCredit Corporate & Investment Banking in qualità di Global Coordinator, Banca Finnat Euramerica ha agito come Nomad e Specialist.

In occasione dell’inizio delle negoziazioni Barbara Lunghi, Responsabile Primary Markets di Borsa Italiana, ha spiegato che “Archimede è la settima Spac che si quota in Borsa Italiana dall’inizio del 2018. Dal 2011, anno in cui le prime Spac si sono quotate sui nostri mercati, ad oggi questi strumenti si sono evoluti e differenziati, in particolare Archimede è la prima Spac del settore assicurativo ed è la prima che dà disclosure su un possibile target per la business combination. La differenziazione sta diventando quindi un fattore chiave in questo contesto di mercato per raggiungere una platea di investitori più ampia ma al contempo selettiva”.

“Abbiamo annunciato una lettera di intenti preliminare con Net Insurance. Il passo successivo – ha spiegato oggi Battista – è definire l’accordo quadro vero e proprio, il contratto, e i progetti di fusione relativi che sono parte integrante del contratto. C’è una guideline dell’operazione; è un processo, come spiegato nel prospetto di ammissione, che ha vari passaggi di conferma e poi dopo c’è l’istanza di autorizzazione alla competente autorità che è l’Ivass”. Quanto ai tempi previsti, Battista ha dichiarato che l’obiettivo è chiudere “entro fine anno”.

Categorie Assicurazioni,News

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Close
Please support the site
By clicking any of these buttons you help our site to get better