ACI e Motorizzazione : accordo per il foglio unico di circolazione

Sembra quasi certo che a breve in Italia si potrà parlare di foglio unico di circolazione, come già avviene negli altri Paesi europei.

Questa nuova delibera vedrà l’unione del certificato di proprietà con il libretto di circolazione.

Tutto ciò con un risparmio di 39€ per ogni pratica di immatricolazione o passaggio di proprietà. Da 100€ si passerà a pagarne 61€. Tutto è partito dalla riforma della Pubblica amministrazione di circa due anni fa, che prevedeva questa unione. Successivamente è iniziato l’iter del decreto attuativo che dovrebbe concludersi a breve.

Rispetto alle disposizioni iniziali, ci sono state delle modifiche, infatti non sono previste fusioni tra il Pubblico Registro automobilistico gestito dall’Aci e la Motorizzazione. Le banche dati, quindi, resteranno divise. Al momento il testo è al vaglio dei ministeri della Pubblica amministrazione e dell’Economia.

La data limite è fissata per il 28 di Febbraio, quindi dovrebbe arrivare a breve in Consiglio dei Ministri. Per risparmiare questi famosi 39€ si pagheranno due bolli invece dei quattro soliti. Di fatti, dal pagare 64€ si passerà ad una spesa di 32€. Questo poiché, nonostante le banche dati saranno due, come accennato in precedenza, sarà direttamente l’Aci a contattare la banca dati della Motorizzazione, quindi l’operazione sarà unica. Anche la tariffa da pagare — fissata dal ministero delle Infrastrutture — sarà abbassata: da un totale di 37 euro si scenderà a 30. Il tutto avrà inizio nel 2018. C’è solo un problema che rende titubante la realizzazione definitiva di questo accordo e cioè, con l’eliminazione di due bolli su quattro, si stima una perdita di gettito per lo Stato intorno ai 50 milioni di euro l’anno.

Attendiamo nuovi aggiornamenti per capire l’effettiva realizzazione dell’accordo che agevolerebbe di gran lunga le tasche degli automuniti.

Categorie Assicurazioni,News

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Close
Please support the site
By clicking any of these buttons you help our site to get better