Mutui: alcune dritte per scegliere quelli convenienti

La stipula di un mutuo riserva sempre cautele da parte di chi lo sottoscrive, indeciso nel mare di offerte e bisognoso di strumenti per orientarsi sulla scelta del giusto prodotto.

Da un sondaggio dell’UNC, Unione Nazionale Consumatori, è emersa la necessità di diffondere una maggiore cultura e preparazione in tema di scelta dei finanziamenti. A pensarlo sono il 68% dei giovani tra i 25 e i 34 anni, mentre nella fascia 35-59 anni vorrebbe essere più informato il 54% dei soggetti interpellati.

Ipotizzando di voler finanziare l’acquisto di una prima casa a Roma con un mutuo di 110.000 euro da rimborsare in 20 anni (valore dell’immobile di 180.000 euro), risulta quale offerta più vantaggiosa Mutuo Domus Fisso di Intesa Sanpaolo, con una rata mensile di 548,69 euro, Tan 1,85% (Taeg 2,08%), spese di istruttoria e perizia rispettivamente di 750 e 320 euro. Per le domande di mutuo sottoscritte dalla clientela nel mese di luglio è offerto uno sconto di tasso pari allo 0,75% rispetto alle condizioni economiche riportate nelle Informazioni Generali vigenti al momento della stipula. L’importo finanziabile arriva fino all’80% del minore tra il prezzo di acquisto e il valore di perizia dell’immobile cauzionato.

Esaminando con gli stessi parametri le proposte dedicate all’acquisto della seconda casa, troviamo il finanziamento proposto da Widiba, con una rata mensile di 556 euro e Tan dell’1,99% (Taeg 2,23%). Widiba è il primo prestito per la casa al 100% digitale: le cifre riguardanti le spese iniziali (perizia gratuita e istruttoria) sono pari a zero ed è gratuita anche l’assicurazione incendio e scoppio obbligatoria. La banca non potrà elargire il mutuo se non in abbinamento a un conto corrente acceso presso lo stesso istituto e intestato al mutuatario; il conto non prevede costi di gestione e l’imposta di bollo è gratuita per un periodo di 6 mesi dall’erogazione.

Optando per il tasso variabile, si distingue per l’acquisto della prima abitazione Mutuo Pratico a Tasso Variabile di Deutsche Bank, con una rata mensile di 503,92 euro e Taeg 1,09% (Tasso 0,96%). L’istruttoria ammonta a 700 euro, la perizia 390 euro; le promozioni attive riguardano il voucher vacanza in omaggio allo sportello e la polizza casa gratuita. Il mutuo è destinato a persone fisiche residenti in Italia da almeno 3 anni e di età non superiore ai 78 anni alla sua scadenza.

Tra i migliori prodotti a tasso variabile per finanziare l’acquisto di una seconda casa troviamo WeBank!, la cui quota mensile è di 505,88 euro e il Taeg è dell’1,21% (Tasso 1%). Sono a carico della banca le spese di istruttoria, di perizia e la polizza assicurativa per la casa oggetto di ipoteca. L’erogazione del mutuo è contestuale alla stipula notarile, salvo verifica delle caratteristiche dell’operazione in fase di approvazione pratica, ed è effettuata su un conto corrente Webank di pari intestazione.

Coloro che invece vogliono effettuare il restauro di una vecchia casa posso rivolgere la loro attenzione al mutuo ristrutturazione.

Via mutuionline

Categorie Mutui e prestiti,News

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Close
Please support the site
By clicking any of these buttons you help our site to get better