La polizza Rc professionale commercialisti

L’importanza di una copertura assicurativa: la polizza Rc professionale consente al professionista di lavorare con maggiore serenità in quanto tutelato in caso di sinistro.

Come accade in campo medico, anche per il commercialista è fondamentale scegliere una polizza Rc professionale che lo tuteli nell’esercizio della sua professione.

Cosa copre la polizza Rc professionale commercialisti.
L’assicurazione si obbliga a tenere indenne l’assicurato di quanto questi sia tenuto a pagare, quale civilmente responsabile ai sensi di legge, di perdite pecuniarie involontariamente cagionate a terzi nell’esercizio della professione. Le attività coperte sono tutte quelle che il commercialista può svolgere per legge.

Principali informazioni relative alla copertura assicurativa.

Le polizze Rc professionali vengono stipulate sulla base di una clausola chiamata “claims made”. Tale clausola prevede che vengano prese in considerazione tutte le richieste di risarcimento pervenuta durante il periodo in cui il commercialista è assicurato, per tutte le prestazioni professionali avvenute nello stesso periodo. L’assicurato ha la possibilità di aggiungere un ulteriore clausola chiamata retroattività. Con la retroattività è possibile assicurare anche le prestazioni professionali effettuate nel periodo antecedente alla data di stipula della polizza. In questo modo verranno prese in considerazione tutte le richieste di risarcimento pervenute durante il periodo in cui il commercialista è assicurato, per prestazioni professionali avvenute nella data di retroattività indicata in polizza.

Attività coperte dalla polizza Rc professionale commercialisti.

Tra le attività principali che la polizza copre ricordiamo le seguenti: l’attività di fusione e acquisizione, l’assistenza fiscale per conto dei caf, l’attività di perito del tribunale, la libera docenza, l’attività di delegato alle vendite, ecc.

Ulteriori attività in copertura su espressa richiesta.

Inoltre è possibile che il commercialista svolga anche attività di sindaco e revisore legale dei conti; di amministratore (membro del cda); di conciliazione/mediazione; membro di organismo di vigilanza; membro di organismo di composizione della crisi da sovra indebitamento; Amministratore di stabili e condomini. In questi specifici casi, tali attività vanno indicate nel questionario precontrattuale per poter rientrare nella copertura assicurativa. Oltre che per queste attività, è possibile richiedere l’estensione anche per le seguenti:

  • Estensione visto pesante;
  • Assistenza fiscale
  • Visto leggero (tale garanzia di divide in visto senza 730 e visto con 730);
  • Estensione Rc conduzione dello studio;
  • Estensione attestatore;
  • Estensione liquidatore;
  • Estensione amministratore di sostegno;

Copertura postuma.

Il commercialista viene tutelato anche in caso di cessazione dell’attività, come per esempio in caso di pensionamento. E’ infatti possibile attivare una clausola chiamata “postuma”. In questo modo la polizza tiene indenne l’assicurato per le possibili richieste di risarcimento pervenute durante il periodo successivo alla cessazione dell’attività, per prestazioni professionali avvenute durante il periodo in cui il commercialista era regolarmente assicurato.
E’ dunque fondamentale per il commercialista provvedere alla scelta di una buona polizza Rc professionale, al fine di affrontare con serenità il proprio lavoro quotidiano.
Per ulteriori informazioni www.belardobroker.it

Categorie Assicurazioni,Focus,News

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Close
Please support the site
By clicking any of these buttons you help our site to get better