Indagine BlackRock: le società assicurative guardano agli investimenti per aumentare la redditività

Secondo uno studio commissionato da BlackRock, le società di assicurazione stanno attraversando una fase di riduzione della redditività, a cui cercano di ovviare sfruttando i propri portafogli d’investimento.

L’indagine è stata condotta fra 300 senior executive di compagnie assicurative e questo sondaggio globale annuale ha rivelato che oltre due quinti delle società hanno dichiarato di sentirsi sempre più spesso costrette ad attingere agli investimenti per aumentare la redditività generale.

In un contesto di tassi d’interesse estremamente bassi e di difficoltà a ottenere margini, negli ultimi anni le società di assicurazione hanno intrapreso numerose misure per accrescere i ricavi e tagliare i costi e questi sforzi sembrano aver dato alcuni frutti.

Circa la metà degli intervistati (44%), infatti, ha dichiarato di non aver subito cambiamenti in termini di redditività nell’ultimo quinquennio, malgrado le difficoltà del settore.

Per ottenere questi risultati, molte compagnie assicurative si sono concentrate per lo più sulle attività di sottoscrizione e sui cambiamenti operativi. Per aumentare la redditività, due terzi degli intervistati (66%) pensa che la riformulazione dei portafogli d’investimento sia la chiave di volta. Si tratta di uno spostamento significativo: solo il 28% degli intervistati ha dichiarato di attribuire un’importanza prioritaria all’aumento dei rendimenti da investimento.

La stragrande maggioranza dei partecipanti (84%) ha affermato che scegliere asset alternativi o il mercato privato sarà fondamentale per aumentare le performance d’investimento, mentre circa il 70% vede un “ampio margine” di miglioramento nella gestione del rischio di portafoglio e nell’efficienza dei capitali.

Patrick M. Liedtke, responsabile della divisione asset management per il settore assicurativo di BlackRock in Europa, ha commentato:

“Le società di assicurazione subiscono una pressione crescente per migliorare i margini di profitto, pur in un contesto di persistente incertezza geopolitica, scarsi rendimenti, limiti normativi e competizione agguerrita in fatto di sottoscrizioni. Ci stiamo rendendo conto che l’attenzione si è spostata sui portafogli d’investimento e sulle performance come fonte principale di redditività. Stante la minore propensione a investire in asset rischiosi osservata lo scorso anno, le compagnie assicurative cercano di generare rendimenti ottimizzando piuttosto il rischio e abbandonando le asset class tradizionali.”

 

Categorie Assicurazioni,News

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.